Estate fa rima con? Ecco le risposte targate Caputo di “Una pizza per l'estate” 2017

21 settembre 2017

Previsione targata Mulino Caputo di quello che potrebbe essere il tormentone mangereccio dell'estate 2017 in fatto di pizza.

Da cosa ci accorgiamo che sta arrivando l'estate? Dai sapori che cambiano, dai tormentoni che cominciano a farsi sentire nell'aria e dalla voglia di far festa. Insomma tutti gli ingredienti di“Una pizza per l'Estate” l'evento targato Mulino Caputo che ogni anno inaugura l'inizio della bella stagione dell'arte bianca e che ieri si è tenuto alla Pizzeria Palazzo Petrucci a Napoli.

Anche quest'anno abbiamo chiesto a 10 pizzaioli campani di farci una previsione su quello che potrebbe essere il tormentone mangereccio dell'estate 2017 in fatto di pizza e la risposta è arrivata con 10 capolavori del gusto tra cui scegliere, per rendere indimenticabile la bella stagione che sta per arrivare.

L'estate di Gino Sorbillo della Pizzeria Sorbillo, ha il sapore del calzone fritto realizzato con Farina Biologica di Mulino Caputo: «Un'innovazione nella tradizione, che stupisce per la sua capacità di creare impasti strutturati e per la versatilità degli abbinamenti».

Il verde è il tema invece di Luca Castellano della pizzeria Castellano Le pizze di Luca che lo sfuma sia nell'impasto utilizzando la 0 e la Tipo 1 di Caputo, sia nel condimento della sua VerdEstate a base di crema di peperoncini verdi, capperi, ricotta affumicata e fior di latte.

Per le zucchine della sua pizza San Pasquale, Antonio Troncone della Pizzeria Fresco, sceglie invece un impasto a base di Tipo 1 Caputo: «Leggero e allo stesso tempo saporito», come ci racconta lui stesso, per esaltare la morbidezza del suo condimento a base di vellutata di zucchine San Pasquale (una varietà dei paesi vesuviani) mixata ai pomodori gialli del Vesuvio e alla mozzarella di bufala.

«Per questa estate 2017 ho scelto i colori del sole, dei datterini rossi, arancioni e gialli e tutto il sapore di un blend di Classica e Ricca Caputo - ci racconta Sal de Riso che ormai può vantare un altro successo con il suo Bistrot Sal de Riso - Questo abbinamento permette lunghe lievitazioni e tanto sapore grazie alla presenza della crusca che ha regalato un gusto davvero particolare alla mia Pizza Italia».

Un cornicione ripieno di patate gialle al pistacchio e tutta la freschezza di insalata, spicchi di bufala aversana e granella di pistacchio a freddo su un letto caldo di impasto a base di Classica Caputo e fior di latte dei Monti Lattari, questa la proposta di stagione di Gaetano Genovesi della Pizzeria Gaetano Genovesi. «Per la mia Terronia – racconta Genovesi - ho scelto di lavorare con una farina classica che regala ai miei impasti morbidezza, profumo e leggerezza».

È il cureniello, un filetto ricavato dallo stoccafisso, l'ingrediente frizzante di Isabella de Charme della Pizzeria 1947 Pizza Fritta. La sua “A Brun” ha il sapore della pizza fritta e la freschezza, nonché la forma, di una bruschetta su cui stendere i sapori di stagione: carote, sedano, cipolla novella, olive nere, pomodoro ciliegino, pepe rosa e limone.

Una caponata di melanzane, pomodorini piccadilly, peperoncino fresco e provola su un letto di Tipo 1 Caputo: la proposta di Ivan Panico della Pizzeria Palazzo Petrucci che per accompagnare i sapori tradizionali della sua Pizza Caponata sceglie: «la farina dal gusto di una volta».

Paolo de Simone della Pizzeria Da Zero ci racconta invece come l'estate lo porti a modificare il suo blend di farine, miscelando ad arte farine del Cilento con la Rossa e la Classica per ottenere stabilità e fragranza anche al variare delle temperature. Questo il trucco magico per la sua Cilento d'Estate con fagiolini, patate, tonno di Palinuro e cipolla di Vatolla.

«La Tipo 1 di Mulino Caputo è perfetta per dare struttura ali miei impasti perché regala un sapore in armonia con i prodotti contadini» Così conclude Valentino Tafuri parlando di Estate nei Campi, la proposta della Pizzeria Artigianale Le 3 voglie condita con una festa di sapori: dall'uva passa alla mozzarella nella mortella.

Ma che estate è senza un dolce per rinfrescare il palato? A completare la compilation dell'estate , un "Bacio caraibico della Pasticceria Sal de Riso Costa D'Amalfi, con il suo abbraccio tra Farina Classica e un valzer di frutti di stagione come ananas, mango e frutto della passione.

E ora non rimane che far partire il jukebox, assaggiando nelle pizzerie protagoniste della festa i sapori e gli accostamenti proposti. Quale sarà il più gettonato sotto il solleone?