Gli opposti che si attraggono in pasticceria: Frolla e Oro

06 agosto 2020

Oro e Frolla, i due opposti pensati per i tuoi utilizzi più specifici. Il nostro identikit per scoprire quale prodotto faccia al caso tuo continua!

Frolla e Oro, due prodotti di punta di Mulino Caputo destinati alla Pasticceria, ma anche due mondi opposti tutti da scoprire. Quale fa per te? dipende da cosa decidi di sfornare oggi! Scopri tutto con il nostro identikit.




Mulino Caputo ha una farina adatta ad ogni tua speciafica esigenza. Soprattutto nel mondo della pasticceria, dove il più piccolo dettaglio fa la differenza avere tante sfumature da poter usare per raggiungere l'obiettivo impasto perfetto, resta un fattore prioritario.




Oro, Frolla, Pasticceria, Nuvola, Sacco Rosso, Fior di riso, Fiore Glut: sono tante le sfumature della tavolozza del Mulino di Napoli che ti aiuteranno nelle tue preparazioni pasticcere.
Oggi però vogliamo metterne 2 sul piatto: Oro e Frolla, i due opposti pensati per i tuoi utilizzi più specifici.




Il nostro identikit per scoprire quale prodotto faccia al caso tuo continua!




La frolla è una farina dal glutine estensibile ,ma di bassa forza che dà estrema fragranza al prodotto in cottura e favorisce la manipolazione del panetto e la sfogliatura in macchina. Sembra ovvio che quindi Frolla sia adatta soprattutto alle preparazioni della pasta frolla (crostate, biscotti , basi per pastiere)






La Oro invece è una farina altamente strutturata, dal tenore proteico elevato che manitiene una buona elasticità ma è dedicata ai grandi lievitati: dal cornetto per la colazione al panettone, alla sfogliatella napoletana fino ad arrivare al babà. La Oro insomma è dedicata a tutti quei prodotti che non solo necessitano di lunghe lievitazioni e procedimenti di cottura lenti e stressanti, ma soprattutto si rivolge a quelle ricette che necessitano di grande capacità di assorbimento di ingredienti come burro, uova e grassi.




E tu di che dolce sei? Strutturato e ricco o fragrante e profunato? Per noi ogni tuo desiderio e un ordine , anzi una farina!