La tarda primavera nel campo Caputo: la spigatura

23 luglio 2021

Il mese di maggio in genere è deputato alla spigatura e alla fioritura.

Maggio periodo di spigatura e fioritura : ecco come va avanti la primavera nel campo Caputo.

Non si può definire in maniera del tutto puntuale un momento preciso in cui le piantine di grano si trasformano in spighe. Tutto dipende, come sempre in natura, dalle variabili stagionali. Ogni anno è una storia a sé!

Il mese di maggio però, in genere è deputato alla spigatura e alla fioritura.
Chi immagina il grano biondo al sole, non sempre ha idea che anche queste piante fioriscano: eppure è così.
Maggio è il periodo in cui girovagando nei campi si notano arbusti a fusto verde ricoperti di filamenti bianchi che serviranno per l’auto - impollinazione.
Questo è anche il periodo della formazione delle prime spighe tenere e cerose che se premute, possono addirittura far venir fuori una sorta di siero latteo.
La tarda primavera fino a giugno è il momento di massimo rigoglio della pianta, ovvero del suo massimo sforzo per raccogliere dal sole tutta l’energia possibile attraverso le foglie apicali , che sono quelle più esposte alla luce.
In queste settimane la pianta di grano riuscirà a formare la sua cariosside prima tenera e poi sempre più coriacea.
In fondo la maturazione che rende la spiga bionda e con i chicchi dorati e consistenti, adatti alla macinazione che tutti conosciamo altro non è che un’essiccazione dei semi dovuta al calore del sole.

“Quest’anno dal punto di vista botanico almeno è stato un anno tranquillo- ci racconta Francesco D’Amore - responsabile di filiera del progetto Grano Nostrum- l’autunno rigido e piovoso, che ha richiesto una semina in più step è stato poi compensato da una primavera mite e umida al punto giusto, che non ha richiesto particolari interventi tecnici. Si spera ora in una bella stagione con temperature alte e qualche pioggia, che aiutino le piante a mantenere il giusto grado di calore e umidità. Il caldo secco è utile solo in estate per l’essicazione dei semi”

Ogni anno quindi è una storia nuova e richiede da parte dell’uomo lo sforzo di venire incontro alle differenze climatiche che la natura propone . L’Italia ha un clima molto favorevole alla maturazione del grano ecco perché il grano italiano è tanto adatto a produrre farine naturali e di qualità che non richiedono nessun aiuto chimico, ma tanta capacità di selezione delle varietà.
Questo è l’impegno di Mulino e di tutta la filiera Grano Nostrum!